Amici miei, sconosciuti amanti

Amici miei, sconosciuti amanti,
io canto di voi in segreto, nutrendomi dei vostri sguardi intrappolato nel mio vivo di vivide immagini che VOI suscitate, escogito nuovi versi che VOI già conoscete e non ricordate, perché è questo che è il poeta! Tessitore di dolci parole. Erudito imbecille vanesio. Le sussurro a voi che siete ciò che mi fa diventar grande, consapevole che dalle stesse parole, già tempo fa vi siete dissetati, durante il vostro primo bacio alla francese, o al calore del vostro abbraccio dinnanzi alla Luna.
Ma ricordatevi di Alessandro, il più grande tra i conquistatori, quando dal più valoroso degli “Eteri” all’ultimo degli “Opliti” lo abbandonò davanti ai confini del mondo…
… trovò la morte per colpa d’una zanzara.

( Maximilian Gonzales)

Annunci
Published in: on 23 luglio 2011 at 12:28  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://poesiadalsottosuolo.wordpress.com/2011/07/23/amici-miei-sconosciuti-amanti/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: